blog

Bando Distretti: nuove risorse per la progettazione locale

Micol Oggioni
Bando Distretti: risorse per la progettazione

La Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì, da sempre attenta al territorio in cui opera, sostiene e supporta le Amministrazioni comunali del comprensorio attraverso il Bando Distretti 2022-2023.

Obiettivo del bando è il potenziamento delle capacità e delle competenze delle Amministrazioni comunali del comprensorio in termini di elaborazione progettuale, strutturazione nonché di ricerca e attrazione di ulteriori risorse a livello regionale, nazionale ed europeo.

Beneficiari

Il Bando è rivolto alle Amministrazioni comunali di: Forlimpopoli, Bertinoro, Meldola, Santa Sofia, Civitella di Romagna, Galeata, Bagno di Romagna, Verghereto, Predappio, Premilcuore, Castrocaro Terme e Terra del Sole, Dovadola, Rocca San Casciano, Portico e San Benedetto, Modigliana e Tredozio.

Verranno premiate le proposte presentate da reti costituite da più Comuni, e/o strutturate in partnership con una pluralità di soggetti del territorio (Associazioni di categoria, soggetti del Terzo Settore, istituzioni scolastiche, comitati di cittadini o altre espressioni territoriali…), purché sia presente un’Amministrazione Comunale capofila e i ruoli e le competenze di ciascun soggetto coinvolto siano chiaramente definiti e coerenti con la proposta progettuale complessiva.

Risorse e Linee di finanziamento

La Fondazione mette a disposizione € 1.500.000,00 complessivi per le due linee e modalità di finanziamento:

  • Linea A – “Progettazione autonoma”: per richieste di contributo per l’elaborazione di proposte progettuali finalizzate alla candidatura nell’ambito di Bandi e misure a livello locale, nazionale, europeo, direttamente realizzate dall’Amministrazione comunale o dalla rete proponente. L’Amministrazione o rete proponente potrà avvalersi di consulenti/esperti/tecnici/progettisti esterni individuati autonomamente. (SCADENZA: 31/12/2023)
  • Linea B – “Progetti di rapida cantierabilità”: per proposte progettuali in diversi ambiti finalizzate allo sviluppo e miglioramento del territorio per le quali dovrà essere dimostrato un avanzato stadio di elaborazione progettuale, per consentirne una tempestiva attuazione. (SCADENZA: 30/04/2023)
Interventi Ammissibili

Per la Linea A – “Progettazione autonoma” (SCADENZA: 31/12/2023), finanziabile fino al 100%:

  • non vengono definiti particolari ambiti settoriali: le proposte progettuali potranno riguardare tecnologia, infrastrutture nonché tematiche sociali, culturali, ambientali e di sviluppo del territorio per le quali dovranno essere esposte le linee di finanziamento oggetto di successiva candidatura;
  • incarichi esterni finalizzati alla miglior definizione della proposta progettuale (consulenza, analisi, progettazione, gestione…);
  • rafforzamento della capacità amministrativa (Capacity Building);
  • attività svolte dal Responsabile Unico del Procedimento (RUP) nell’ambito delle diverse fasi del progetto;
  • consulenze, anche di carattere legale, finalizzate alla verifica degli aspetti procedurali concernenti l’accesso ai Bandi/misure/piani a livello locale, nazionale, europeo.

Nell’ambito della Linea B – “Progetti di rapida cantierabilità” (SCADENZA: 30/04/2023) l’ammontare del contributo e la percentuale di cofinanziamento verranno definiti caso per caso nel corso della valutazione delle proposte progettuali presentate finalizzate a:

  • opere a difesa del territorio, di riassetto idrogeologico, di mitigazione dei rischi naturali;
  • progetti innovativi di rigenerazione, recupero, riuso e riattivazione di spazi fisici, di proprietà comunale, da utilizzare per funzioni e progettualità di tipo sociale, culturale, ricreativo oppure con finalità relative allo sviluppo turistico o all’animazione commerciale;
  • interventi di riqualificazione energetica di immobili di proprietà comunale adibiti ad uso pubblico (municipio e relativi uffici, scuole ed asili, impianti sportivi, centri ricreativi, residenze per anziani, centri polifunzionali…);
  • nuove realizzazioni, ammodernamento e adeguamento di aree verdi di proprietà comunale;
  • recupero e rifunzionalizzazione di immobili di pregio storico-artistico;
  • realizzazione di opere di interesse pubblico;
  • progetti finalizzati a potenziare la “smartness” del territorio: accesso alle tecnologie dell’informazione e della comunicazione, connettività, energy planning, mobilità.

Ti interessa il bando? Contattaci, ti supporteremo per realizzare i tuoi progetti!

Ti interessa l’articolo?

Vuoi approfondire le tematiche che abbiamo trattato? Contattaci per avere maggiori informazioni.

Ti potrebbero interessare anche questi bandi


Provincia di Sondrio: contributi per redigere i PEBA per Comuni fino a 20.000 abitanti
Speciale Startup: aperto il bando nuova impresa 2023
SMART&START: ancora aperto il bando per le startup italiane

Trasforma il tuo futuro!

Entra nella community per rimanere sempre aggiornato e realizzare i tuoi progetti innovativi e sostenibili

Iscriviti alla nostra newsletter

Success! Your message has been sent to us.
Error! There was an error sending your message.